LED Made in Europe

Led made in Europe

Cosa sono i LED

I LED (Light Emitting Diode) sono dei componenti elettronici inventati negli anni 60. Si tratta di una tecnologia che sfrutta le proprietà di alcuni materiali di produrre luce (in modo molto efficiente) se vengono attraversati da una corrente elettrica.

Usando i LED il risparmio nei consumi elettrici rispetto alle tradizionali lampadine alogene varia tra l’80 ed il 90% e, a differenza di queste ultime, essi degradano molto lentamente, riducendo l’emissione luminosa in modo progressivo.

Rispetto alle attuali lampade fluorescenti compatte (dette “a risparmio energetico”) i LED offrono importanti vantaggi: consumano meno, durano di più e non contengono sostanze tossiche come il mercurio. Osservando l’etichetta energetica delle lampade fluorescenti si noterà che esse appartengono alla Classe A, mentre i LED appartengono alla Classe A+ e, in futuro, alla Classe A++. Anche la durata nel tempo è notevolmente maggiore: da 25.000 50.000 ore per i LED contro le 10-15.000 ore per le lampade fluorescenti.

Un altro importante vantaggio dei LED è la loro immediata accensione. Appena viene fornita corrente, il dispositivo a LED si illumina immediatamente al massimo della sua capacità e senza fastidiosi periodi di “riscaldamento”. In realtà esiste un piccolissimo ritardo di alcuni decimi di secondo, causato dal circuito di alimentazione che trasforma la corrente alternata domestica da 220V in corrente continua a 12, 24 o 36V.

Nel corso degli anni i LED si sono evoluti moltissimo, sia nelle dimensioni che nelle prestazioni luminose. Queste ultime, in particolare, sono aumentate enormemente e hanno consentito di utilizzare questi componenti nel campo della illuminazione. Oggi è possibile costruire fari potentissimi usando i LED e con un consumo di energia enormemente inferiore al passato.

La zona in cui si genera la luce è in realtà un punto piccolissimo nel quale la temperatura raggiunge e supera tranquillamente i 100 ° C. Essa però scende rapidamente appena ci si allontana dal punto centrale. Più la nostra lampada è luminosa e maggiore sarà il calore prodotto, anche se in misura inferiore a quello generato dalle lampade tradizionali di pari emissione luminosa. Le lampade molto potenti usate nell’illuminazione pubblica richiedono dei veri e propri “radiatori” (il termine tecnico è “dissipatori”) per smaltire il calore prodotto.

Se l’emissione luminosa è molto bassa non è necessario un vero e proprio dissipatore: è il caso delle strisce di LED flessibili utilizzate in ambito domestico, che hanno perlopiù scopi decorativi.

Per illuminare in modo soddisfacente un ambiente o una zona della casa (per esempio il piano di una cucina) occorre una quantità di luce superiore e la necessità di usare un dissipatore metallico, come ad esempio il profilo in alluminio delle barre a LED di qualità.

Anche se i LED non contengono mercurio, alla pari di tutti i dispositivi elettronici non possono essere gettati nella spazzatura, ma devono essere riconsegnati ad un negoziante oppure smaltiti in proprio consegnandoli presso i Centri di Raccolta comunali (Isole Ecologiche). I dispositivi a LED sono infatti assimilati ai Rifiuti Apparecchi Elettrici ed Elettronici (RAEE).

Tags: conoscere meglio led, i led in breve, la tecnologia led, capire funzionamento led, light emitting diode, durata led, vita led

Leggere l'etichetta sulla confezione delle lampade
Cosa sono i Led
Led contro lampadina
L'etichetta energetica europea
Luce calda o luce fredda
Piccolo dizionario tecnico

Lyra Consulenze Industriali Srl
Via dei Mulini, 5 - 10015 Ivrea (TO)
Tel. 0125-280347



P.IVA 09504770018
REA e CCIAA TO/1057421 del 12/01/2007
Cap. Soc. Euro 10.000 i.v.

LED MADE IN EUROPE

Marchio Depositato da Lyra Consulenze Industriali Srl

Realizzazione sito SoftPlace s.r.l.
Tecnologia LED
Tag Cloud - Links - Credits
^ Top