LED Made in Europe

Led made in Europe

Alimentatori e Dimmer

Collegando un led direttamente alla presa di casa (220 Volt) come minimo esso si brucerà, ma probabilmente assisterete ad un piccolo spettacolo pirotecnico con conseguente necessità di riarmare il salvavita del contatore.

I led attuali funzionano tipicamente a 12 o 24 Volt in corrente continua, fornita da un alimentatore cioè un dispositivo a forma di saponetta che trasforma la corrente elettrica casalinga da alternata a continua, riducendone inoltre il valore di 8-10 volte. I led per illuminazione potrebbero quindi funzionare benissimo a pila, ma la durata di queste ultime sarebbe insufficiente.  

I moderni alimentatori fanno a meno dei classici e pesanti trasformatori in ferro , ma per fare il loro mestiere usano esclusivamente componenti elettronici, sicchè peso e dimensioni sono estremamente ridotti. Alcuni modelli sono chiamati “alimentatori slim” o “alimentatori sogliola” perché alti pochi millimetri. Il nome tecnico generico degli alimentatori per lampade led è “alimentatori switching”.

 


Foto 1. Alimentatori switching per lampade a led

 

L’alimentatore è un componente fondamentale di un sistema a led e deve essere costruito con criteri di alta qualità perché in caso contrario si possono verificare i seguenti problemi:

-       disturbi e scariche elettriche su radio, TV, telefoni

-       bruciatura anzitempo dei led

-       variazioni della luminosità della lampada

-       impossibilità di ottenere la massima luminosità

-       surriscaldamento con rischio incendio

Gli alimentatori sono soggetti a norme e direttive tecniche europee molto severe e per questa ragione i prodotti di qualità riportano numerose diciture, sigle, marchi e certificazioni che attestano la conformità del prodotto agli standard richiesti.

Di seguito sono indicati alcuni dei numerosi simboli che si possono trovare sull’involucro di un alimentatore di qualità, ma molti altri possono essere presenti. E’ importante verificare sempre la presenza del marchio CE, attestante la conformità del prodotto alla normativa europea.

 


Foto 2. Il marchio CE

 


Foto 3. Alcuni simboli e marchi presenti su alimentatori per led


Ogni simbolo trasmette informazioni che consentono di capire se l’alimentatore che abbiamo in mano è idoneo o meno ad essere usato in un certo modo. E’ quindi sempre opportuno prevedere l’uso che si farà dell’alimentatore, dove esso verrà collocato e se si troverà in condizioni particolari.

Un alimentatore per uso esterno sarà sicuramente soggetto alle intemperie e quindi dovrà possedere un adeguato grado di protezione dagli eventi atmosferici. Nel caso si volesse fissare l’alimentatore ad un mobile, magari all’interno di un cassetto, occorre verificare se è compatibile per tale utilizzo: un riscaldamento eccessivo potrebbe provocare danni al legno o, al peggio, un principio di incendio. Anche un alimentatore usato in bagno potrebbe essere danneggiato dal vapore oppure dagli spruzzi, fino a avere un cortocircuito se l’umidità raggiunge i suoi circuiti elettronici interni.

In generale quindi è buona norma acquistare i prodotti suggeriti dai fabbricanti delle lampade, ma anche  utilizzarli in modo adeguato e per lo scopo per il quale sono stati progettati e costruiti. Un prodotto molto economico a volte nasconde sorprese: ottenere il marchio CE, ad esempio, significa costruire con qualità e sottoporre i prodotti a costose prove, ma esso assicura che il fabbricante si è conformato alla normativa vigente nei Paesi della Comunità Europea.

Utilizzare prodotti diversi da quelli suggeriti dai fabbricanti può inoltre danneggiare i led o far decadere le condizioni di garanzia. E’ opportuno pertanto che l’utente privato verifichi attentamente le caratteristiche del prodotto che intende acquistare ed i suoi limiti di impiego.

Vi sono alimentatori provvisti di un regolatore di luminosità, grazie al quale è possibile variare l’intensità luminosa dei led da zero (spento) al massimo consentito. In gergo sono chiamati “dimmer” oppure “alimentatori dimmerabili” o anche “lampade dimmerabili”.

In genere un dimmer sostituisce il classico interruttore acceso-spento, ovviamente a costi decisamente maggiori.

Il dimmer è un dispositivo elettronico che può essere integrato nell’alimentatore stesso oppure può essere contenuto in uno scatolotto separato. Alcune lampade evolute di ultima generazione hanno il dimmer integrato, quindi all’interno del corpo-lampada e non più all’interno dell’alimentatore o separato.

La regolazione della luminosità per mezzo di un circuito dimmer può avvenire ruotando una tradizionale rotellina meccanica oppure un piccolo pomello. In altri casi si può usare un cursore a slitta, che viene spostato manualmente avanti e indietro.

Lampade evolute e sofisticate usano sistemi touch detti anche dimmer a sfioramento perché è sufficiente toccare o muovere il dito sopra una speciale superficie conduttiva per regolare l’intensità luminosa. In questo caso un circuito elettronico provvede a gestire tutto e non sono presenti i dispositivi meccanici tradizionali come rotelline, pomelli o cursori a slitta.

Poter regolare la luminosità della lampada è sicuramente una comodità, ma consente anche un risparmio di energia elettrica, un sensibile allungamento della vita dei led e consente di adeguare la quantità di luce alle necessità del momento. Una illuminazione d’effetto o per creare una rilassante atmosfera suggerirà una regolazione minima, mentre per le pulizie di casa il dimmer consentirà di ottenere la massima intensità luminosa.    

Tags: led dimmer, led dimming, lighting energia domotica elettronica, illuminazione vetrine, illuminotecnica usando led, progettazione illuminotecnica, progettazione illuminazione led, led professionali, come progettare impianto led, tutto sui diodi led

Leggere l'etichetta sulla confezione delle lampade
Cosa sono i Led
Led contro lampadina
L'etichetta energetica europea
Luce calda o luce fredda
Piccolo dizionario tecnico

Lyra Consulenze Industriali Srl
Via dei Mulini, 5 - 10015 Ivrea (TO)
Tel. 0125-280347



P.IVA 09504770018
REA e CCIAA TO/1057421 del 12/01/2007
Cap. Soc. Euro 10.000 i.v.

LED MADE IN EUROPE

Marchio Depositato da Lyra Consulenze Industriali Srl

Realizzazione sito SoftPlace s.r.l.
Tecnologia LED
Tag Cloud - Links - Credits
^ Top